TASTO ESC (ITA)

ITAENG

1 luglio  15:30 / 2 luglio  20:00
Kiphy Saponi Artigianali – Vico San Domenico Maggiore, 3

IgnorHead

Strumento e suono di Giulio Escalon

tastoesc

Una “tavola preparata” con chiodi, molle, e pezzi di ferro; uno strumento artigianale. Un lavoro maturato con la consapevolezza che un processo di distrazione può causare danni anche tra i processi interpersonali e che un ascolto consapevole e privo di giudizi può produrre uno stato di grazia. Gli scritti di Cage sul suono e sull’ascolto sono stati ispiratori. Ignorare la “Forme” per tuffarsi nelle trasformazioni.
Nella borsa degli attrezzi di Giulio Escalona si possono trovare: registrazioni di suoni ambientali, campionamenti vocali, lampadine, radio, strumenti fai-da-te, VHS e qualche delay; queste carabattole servono ad assemblare cose del tipo “paesaggi sonori rarefatti”.
Una sorta di musica primitiva nell’era della tecnologia. Musica per legno, chiodi e altre cose infilate l’una dentro l’altra.

 

TASTO ESC (ITA)

La Capra, quando non è La Capra, è Giulio Escalona (ma non è vero il contrario). Nato nel 1985. Diventa Psicologo, fa il musicoterapeuta e inventa strumenti strani che non sempre sa come suonare. Nel 2015 inizia ad esibirsi soprattutto con lo pseudonimo Tasto Esc sia con video che con audio e sempre con ferraglia e circuiti, rumore e basta senza troppi fronzoli (quando in formato audio e quando in formato video).

 

giulioescalona

una domanda da condividere con il pubblico
Si può essere più ascoltatore e meno spettatore?

July 1 – 3:30 pm / July 2 – 8:00 pm
Kiphy Saponi Artigianali – Vico San Domenico Maggiore, 3

IgnorHead

Instruments and sounds by Giulio Escalona

tastoesc

A “laid out table” with nails, rubber bands, and pieces of iron; a handcrafted instrument. A work fully developed with the awareness that a process of distraction can cause damage even between interpersonal processes, and that a conscious and free from prejudice listening can produce a state of grace. Cage writings on the sound and listenings were his source of inspiration. To ignore the “Forms” and plunge into transformations.
In Giulio Escalona tool bag you can find: recordings of ambient sounds, voice samples, bulbs, radio, DIY tools, VHS and some delay; odds and ends used for assembling things like “rarefied sonic landscapes”. A sort of primitive music in the era of technology. Music for wood, metal spikes, and other things inserted one into another.

TASTO ESC (ITA)

La Capra, when is not La Capra, is Giulio Escalona (but the opposite is not true).
Born in 1985. Becomes Psychologist, works as music therapist, and invents strange instruments, which he doesn’t always know how to play.
In 2015 he began to perform, mainly with the pseudonym Tasto Esc, with video and audio, always with scrap metal and electronic circuits, noise and anything else without too many frills (either in audio or video format).

 

giulioescalona

a question to share with the audience
Can you be more listener and less specatator?