PASOLINIANA

ideazione e direzione
Elisabetta di Terlizzi

performers
Elisabetta di Terlizzi, Piera Gianotti,
Francesco Manenti, Riccardo Palmieri

produzione
Associazione Culturale Dello Scompiglio, Lucca – IT
Progetto BROCKENHAUS – CH

una dedica a Pier Paolo Pasolini

Pasoliniana è una performance itinerante dedicata a Pier Paolo Pasolini e alla sua filmografia. Il lavoro, basato sul tema dell’abitare, del spostarsi, del mutare, avverrà in parte in sala, in parte nei luoghi urbani o nella natura. Oltre ai performers, somiglianti agli attori/attrici protagonisti dei film del regista, sono invitati a partecipare come “comparse” 10-15 adolescenti preferibilmente di diverse nazionalità, oppure 10-15 uomini e donne del luogo.

Il progetto coinvolge trasversalmente tutta la comunità, essendo un momento di formazione per chi è alla prima esperienza, e culmina nell’allestimento finale di un evento in cui la danza, il teatro e il territorio interagiscono tra di loro: una “passeggiata” attraverso se stessi e gli altri.
Figura autorevole nel panorama compreso tra gli anni 50 e 70 del secolo scorso, singolarmente scandalosa, eretica, controversa, coraggiosa e fertilissima che ha abbracciato la narrativa, la poesia, la critica letteraria, l’intervento giornalistico, il cinema, il teatro, l’impegno civile. Pasolini ha parlato alla coscienza critica e civile di molti di noi che continuiamo a ricordare la sua energia intellettuale, la sua tensione “eretica” e la sua disperata vitalità. Pasolini “vivo” ha stabilito un legame reale fatto di frequentazioni, film, racconti, conoscenze, amicizie con molti luoghi da lui rilevati. Un continuo viaggio interpretativo fra sacro e ragione, fra modernità e tradizione. Pasolini è stato uno straordinario testimone delle visioni e delle profonde trasformazioni della società contemporanea.

 

 

[wptab name=’VOCAZIONE’]
Danzatrice, coreografa ed ideatrice di spettacoli e performance
[/wptab] [wptab name=’ARTIST STATEMENT’]

La necessità della contaminazione artistica come strumento ed allo stesso tempo come obiettivo non è solo sfida concettuale della contemporaneità ma è contenuto, materiale della ricerca metodologica delle arti sceniche contemporanee. Contaminarsi, con il preciso scopo di ibridare linguaggi per estrapolare chiavi e metodologie nuove: ed in fine aprire una rinnovata espressione del linguaggio performativo e dell’arte scenica. Danza e Teatro si confrontano impegnati in un immaginifico dialogo che, da un territorio comune si snoda prima verso l’una poi verso l’altro, per attraversare, alla fine, entrambi e poter giungere in territori che si affrancano dalle etichette e dalle definizioni. In questo territorio comune il teatro, nella sua accezione più ampia, torna ad essere unità espressiva dove le sue derivazioni e le sue infinite e possibili varianti trovano forma e contenuto aprendosi ad un pensiero più forte.

[/wptab] [wptab name=’DOSSIER’]

Elisabetta di Terlizzi, danzatrice e coreografa, già dalla fine degli anni ’90 ha iniziato un proprio percorso coreografico accompagnato da esperienze di formazione. Ha lavorato e tuttora collabora ed è interprete per le più interessanti compagnie italiane quali Sosta Palmizi/Giorgio Rossi, Enzo Cosimi e Teatro Kismet Opera/Teresa Ludovico.
Nel 2012 dà vita a Bàbu teatro danza insieme a Francesco Manenti e Daina Pignatti. Nel 2012 ha collaborato con Giorgio Rossi come insegnante e coreografa nel progetto di formazione Segno del Tempo in Valtellina.
Nel 2011 ha collaborato come assistente di Teresa Ludovico per lo spettacolo I was a rat, National Theatre Londra.
Ha lavorato inoltre con: Francesco Rossetti, Arterie/Riccardo Palmieri, Habillè d’eau, Vera Stasi, Alef danzaateatro, Altroteatro, Prima Materia, Cooperativa teatrale Dioniso, Efesto, Dante’s team.

Progetto BROCKENHAUS, compagnia italo-svizzera, sede a Bidogno, Lugano, CH, nasce nel 2008 dal desiderio di creare un nuovo gruppo di “teatro del movimento”.
I sei danzatori e attori, Elisa Canessa, Federico Dimitri, Elisabetta di Terlizzi, Piera Gianotti, Francesco Manenti, Emanuel Rosenberg, implicati in qualità di interpreti e creatori provengono dal mondo della danza, del teatro e del circo. Hanno lavorato e lavorano tuttora con diverse compagine di teatro e danza svizzere e italiane oltre ad essere autori di lavori propri. Si sono incontrati grazie alla loro comune passione per il lavoro sul corpo e attraverso il coreografo Giorgio Rossi/Sosta Palmizi e la regista Teresa Ludovico/Teatro Kismet.
La compagnia ha creato 4 produzioni originali che hanno partecipato a diversi festival in Svizzera ed in Italia : Non facciamone una tragedia; La menta sul pavimento, SAGRA e Bruno; hanno inoltre creato 4 progetti site specific: Not dal Mot, Urban Monkeys, Pasoliniana e La Traversata.
Dal 2008 Progetto Brockenhaus è Artista Associato Sosta Palmizi.

Progetto BROCKENHAUS

La Traversata, performance ideata da Piera Gianotti, Lugano 2012;
Urban Monkeys, performance del Progetto Brockenhaus: Danza Arezzo Wave 2012 a cura di Sosta Palmizi; Arezzo Wave Winter dicembre 2012;
Pasoliniana, site specific ideazione E. diTerlizzi, produzione Associazione Culturale Dello Scompiglio maggio/giugno 2012; Festival Caffeine.03, Merate, ottobre 2012;
Not dal Mot, performance del Progetto Brockenhaus: inaugurazione del palco scultura nel parco culturale dell’artista Not Vital a Sent, CH, produzione Fondazione Not Vital 2011.
SAGRA, ideazione e coreografie: E. di Terlizzi, Francesco Manenti (anteprima CH 2010),  co-produzione Sosta Palmizi 2011/2012);
La menta sul pavimento, di e con E. di Terlizzi e F. Manenti, co-produzione Sosta Palmizi 2010/2011, Arci Aur-Ora  (IT 2010);
Non facciamone una tragedia, di e con Progetto Brockenhaus, co-produzione Sosta Palmizi (tour IT e CH 2008/2010)

www.progettobrockenhaus.com


FRANCESCO MANENTI

Mostre collettive:
2011 ARTE SUD curata da Francesca Londino
2009 mostra collettiva alla Piccola Galleria Arte Contemporanea, Asolo 2006 SULLA DEPOSIZIONE E ALTRE FACCENDE doppia personale con M.Fabbri, Galleria Lo Sguardo dell’Altro, Modena
2006 Collettiva in occasione di LUOGHIPERSONECOSE- Selvatico Cotignola (Ra)
2003 Doppio Segno/doppia personale con Carlo Cremaschi Atelier Modigliani, Modena Mostre Personali: 2012 Rabbia – Galleria Avia Pervia – Modena 2011 Essere Humano – Galleria Losguardo dell’Altro – Modena
2007 Privato, personale – Galleria D406, Modena 2005 Capricci di Primo Dito, personale-Galleria Lo Sguardo dell’Altro, Modena 2001 Cuniculi, personale presso Ex-Salumificio Pagliani, Modena Premi e Fiere: 2011 finalista Premio Combat – Livorno
2011 Art Fair Affordable – Milano 2010 finalista al Premio Celeste presso Fondazione Broadbeck – Catania
2010 partecipa ad Arte Cremona
2010 partecipa ad Arte Pordenone
2009 finalista al Premio Arte Laguna –Venezia
2009 partecipa ad Arte Fiera – Padova Collaborazioni: 2008 con Sergio Padovani dipinge la scenografia dello spettacolo SONO SEMPRE SOLO di Marco Rebeschi/Teatro del Disincanto.

[/wptab] [wptab name=’ISPIRAZIONE’]

Dominique Dupuy, Raffaella Giordano, Annapaola Bacalov, Adriana
Borriello, Hervè Diasnas, Gloria Desideri, Ursula Stricker, Virgilio
Sieni, Giorgio Rossi, Enzo Cosimi; Daniel Lepkoff, Lisa Nelson, Kurt
Koegel, Dieter Heitkamp; Masaki Iwana, Kazuo Ohno; Carolyn
Carlson, Pina Baush, Lloyd Newson (DV8), Dieter Heitkamp e Kurt
Koegel (Tanz Fabrik); flamenco (Tomas De Madrid, Antonia Moya,
Joaquin Ruiz, Lalo Tejada, La Cina, Elena Santoja); Danio
Manfredini, Teresa Ludovico, Claudio Collovà; capoeira; taiko
(tamburi giapponesi); pianoforte e fisarmonica; Kung fu e Tai Ji.
Peeping Tom, Rootless root dance.

[/wptab] [end_wptabset]