LE PAROLE NON DICONO

Le parole non dicono nasce da parole scritte per essere dette a qualcuno: è un dialogo, anche quando a parlare è una voce sola, anche quando non c’è risposta. le parole non dicono parla con le parole e delle parole, gioca con le parole, fa delle parole un’arma e un’ossessione, una malattia e una cura. le parole non dicono da voce ad un ritmo interiore che nasce parola ma cerca la musica e con la musica vuole giocare, si traveste, cita i generi, e a volte, per scherzo, ruba anche le parole di qualcun’altro. Le parole non dicono cerca nella musica fratellanza e complicità, non un accompagnamento ma un dialogo e un impulso per andare avanti: una possibilità d’incontro.

Let’s play togheter! Chi tra gli spettatori ne abbia voglia, può portare un proprio testo poetico: proveremo a giocarlo!

Lea Barletti. nata nel secolo scorso ma ancora piuttosto viva. scrittrice a tempo perso mamma a tempo pieno attrice a tempo debito. le cose che amo di più: recitare, stare con i bambini, scrivere. le cose che odio di più: recitare, stare con i bambini quando vorrei stare da sola, scrivere progetti. il resto dipende con chi.

Mimmo Pesare (1975) è un filosofo con il vizio della musica. Bassista dei QCK, co-fondatore della rivista “Krill” e libero battitore, ama il Campari in ghiaccio e il modulo calcistico del 4-3-3.

lea-barletti